Costa Deliziosa Trieste Costa Crociere

Costa Crociere è ripartita da Trieste con Costa Deliziosa

Riparte anche l’altro versante, quello Adriatico, delle crociere in Italia e nel Mediterraneo. Costa Crociere è tornata a navigare con Costa Deliziosa, la prima nave della compagnia italiana a riprendere il mare con ospiti a bordo. Costa Deliziosa parte oggi, alle 17, da Trieste, per un itinerario di una settimana dedicato alla riscoperta, in sicurezza, del meglio dell’Italia, che toccherà solo porti italiani: Bari, Brindisi, Corigliano-Rossano, Siracusa e Catania.

L’imbarco degli ospiti, che per le prime tre crociere di settembre saranno solo residenti in Italia, ha seguito le procedure previste dal Costa Safety Protocol, il protocollo sviluppato dalla compagnia insieme a un panel di esperti scientifici, con nuove misure operative adeguate alle esigenze della situazione Covid-19, conformi alle disposizioni in materia definite dalle autorità italiane ed europee. All’arrivo al terminal di Trieste, in fasce orarie differenziate grazie al check in online, ogni ospite è sottoposto al controllo della temperatura corporea, alla verifica del questionario sanitario e a un test con tampone antigenico.

Solo dopo aver completato con successo queste verifiche, l’ospite viene considerato idoneo a imbarcare. Nell’eventualità di casi sospetti è possibile effettuare un test con tampone molecolare. Prima dell’imbarco anche l’equipaggio è stato sottoposto a test con tampone molecolare in momenti diversi, ed ha osservato un periodo di quarantena di 14 giorni. Il test sull’equipaggio viene inoltre ripetuto una volta al mese.

Le destinazioni nell’itinerario di Costa Deliziosa possono essere visitate esclusivamente con escursioni protette organizzate dalla compagnia in gruppi ristretti di persone, con controllo della temperatura prima di uscire e di rientrare a bordo, e utilizzo di mezzi igienizzati. Tramite le escursioni Costa si potranno visitare anche località vicine ai porti di scalo previsti dall’itinerario, come Lecce, Ostuni, Otranto, Alberobello, Gallipoli, Taormina, Noto, Modica, Ragusa, Sibari.

L’offerta a bordo è stata ridisegnata secondo le procedure del protocollo di sicurezza, senza rinunciare agli elementi caratteristici della vacanza in crociera, anche grazie al distanziamento fisico favorito dalla riduzione della capienza della nave.

Gli spettacoli vengono ripetuti più volte per gruppi ristretti; i ristoranti offrono solo il servizio al tavolo; la capacità delle sedute nei teatri, show lounge, bar e ristoranti è stata rivista per tenere conto del distanziamento fisico; per alcune aree, come spa,piscineminiclub per bambini, sono previsti ingressi scaglionati con un numero limitato di persone alla volta.

Sono state intensificate le attività di sanificazione e igienizzazione di tutti gli ambienti di bordo, comprese le cabine, e sono stati potenziati i servizi medici. Ulteriori misure a garanzia della sicurezza sono l’utilizzo della mascherina quando necessario, gli erogatori con gel igienizzante per le mani e la misurazione della temperatura corporea garantita in qualsiasi momento tramite dispositivi elettronici self service presenti a bordo.

Dopo Costa Deliziosa, che farà scalo a Trieste tutte le settimane sino a fine anno, la prossima nave a riprendere il mare sarà Costa Diadema il 19 settembre da Genova. L’itinerario sarà solo in porti italiani e riservato a ospiti residenti in Italia, con scali a Civitavecchia/Roma, Napoli, Palermo, Cagliari e La Spezia.

Da ottobre tornerà operativa l’ammiraglia Costa Smeralda, seguita a dicembre da Costa Firenze, nuova nave in costruzione presso lo stabilimento Fincantieri di Marghera.

«È un grande piacere poter dare nuovamente il benvenuto a bordo ai nostri ospiti dopo oltre cinque mesi di pausa e siamo felici di ripartire dall’Italia. Siamo l’unica compagnia di crociera battente bandiera italiana, e quindi la scelta di ripartire con itinerari esclusivamente italiani per ospiti italiani ha un significato ancora più profondo per noi, che crediamo e investiamo in questo Paese da oltre 70 anni – ha dichiarato Michael Thamm, group ceo Costa Group e Carnival Asia  – Nelle ultime settimane abbiamo lavorato insieme alle autorità per l’implementazione delle nuove procedure sanitarie che consentiranno agli ospiti di godere appieno della loro esperienza di crociera nel rispetto della massima sicurezza. Nel frattempo, stiamo continuando a tenere monitorata la situazione per una ripartenza progressiva da ottobre di altre navi, con una estensione degli itinerari anche agli ospiti dei mercati europei in cui operiamo».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *