Royal Caribbean International

Royal Caribbean International si affida alle agenzie di viaggi online

Diventa più chiaro il cambio di strategia di Royal Caribbean International per il mercato italiano. La compagnia, che prima si affidava come i suoi competitor principali al canale distributivo delle agenzie di viaggi per la vendita delle sue crociere, adesso individua un agente rappresentante Executive Cruises, e affida la gestione del prodotto non più alle agenzie di viaggi tradizionali, ma a sette agenzie di viaggi online italiane tra cui Taoticket.

“Dal 1° ottobre 2020 tutti gli accordi con le agenzie italiane che non fanno parte dell’elenco degli agenti preferenziali di Royal Caribbean International, avranno termine – spiega il gruppo in una nota – Le prenotazioni già esistenti alla data del 30 settembre 2020 continueranno a essere saranno comunque gestite dall’agenzia che ha effettuato la prenotazione fino alla data di partenza degli ospiti”.

Per il futuro, invece le agenzie di viaggi dovranno contattare direttamente Executive Cruises. Oppure i clienti dovranno rivolgersi alle sette agenzie online partner di Royal Caribbean International in Italia.

La modifica alla struttura commerciale del gruppo per l’Italia è partita a inizio 2020 con l’introduzione di un nuovo senior sales team Emea per presidiare anche il mercato nazionale. A vigilare sulle operazioni italiane c’è Gianni Rotondo, associate vice president e responsabile per i mercati Emea, supportato da Cristina Fontana, key account manager per l’Italia, che collaborerà con i partner commerciali selezionati.

“Questo cambiamento è il risultato della ristrutturazione delle operazioni internazionali, annunciata alla fine dello scorso anno, per meglio supportare ciascuno dei mercati prioritari nella vendita dei nostri marchi crocieristici. Il mercato italiano è importante per il brand internazionale, che potrà ora concentrarsi sulla costruzione di relazioni più solide con una ristretta cerchia di partner con i quali lavorerà in stretta collaborazione – prosegue la nota – C’è una forte richiesta da parte della clientela italiana, non solo per le crociere nel Mediterraneo partendo dai porti locali, ma anche per crociere nel Nord Europa e nei Caraibi”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *