Costa Smeralda Costa Crociere

Ecco Costa Smeralda, la nave green di Costa Crociere

È entrata ufficialmente in servizio il 20 dicembre scorso a Savona Costa Smeralda, la nuova ammiraglia di Costa Crociere. È la prima nave della flotta Costa a utilizzare, sia in porto sia in navigazione, il gas naturale liquefatto. L’Lng – combustibile fossile a basso impatto ambientale che rappresenta un’innovazione per l’intero settore delle crociere – consente di migliorare la qualità dell’aria e proteggere l’ambiente, eliminando quasi totalmente le emissioni di ossidi di zolfo (zero emissioni) e particolato (riduzione del 95-100%), e riducendo significativamente le emissioni di ossido di azoto (riduzione diretta dell’85%) e di Co2 (riduzione sino al 20%).

Costa Smeralda ha una stazza lorda di oltre 180mila tonnellate ed è stata costruita nel cantiere Meyer di Turku (Finlandia). La nave effettua itinerari di 7 giorni con partenza da Savona toccando Marsiglia, Barcellona, Palma di Maiorca, Civitavecchia e La Spezia.

All’interno di Costa Smeralda

Si tratta di una vera e propria smart city itinerante. Oltre alla novità del gas naturale liquefatto, la nave dispone infatti di innovazioni tecnologiche d’avanguardia. L’intero fabbisogno giornaliero di acqua viene soddisfatto trasformando direttamente quella del mare, tramite dissalatori. Il consumo energetico è poi ridotto al minimo grazie all’efficientamento energetico intelligente. In più, sulla nave partirà un ulteriore processo di razionalizzazione della plastica monouso. Un programma che riguarderà l’intera flotta fino a ridurre di oltre 50 tonnellate l’anno il consumo di plastica, anticipando gli obiettivi della Direttiva Europea. A bordo ci sarà il 100% di raccolta differenziata e il riciclo di materiali quali plastica, carta, vetro e alluminio.

C’è grande attenzione anche riguardo al cibo, con il programma 4GOODFOOD, dedicato alla riduzione degli sprechi alimentari e al recupero delle eccedenze per fini sociali. Costa Smeralda proporrà anche la novità del Ristorante LAB, per coinvolgere gli ospiti in maniera divertente nell’ambito della sostenibilità alimentare.

A livello estetico e funzionale, Costa Smeralda è il risultato di un progetto creativo curato da Adam D. Tihany per esaltare e far vivere in un’unica location il meglio dell’Italia. Per realizzarlo si è avvalso della collaborazione di un pool internazionale di quattro studi di architettura – Dordoni Architetti, Rockwell Group, Jeffrey Beers International, and Partner Ship Design –  che hanno disegnato le diverse aree della nave. Sono “made in Italy” arredamento, illuminazione, tessuti e accessori, sia quelli di serie che quelli disegnati appositamente da quindici partner rappresentativi dell’eccellenza italiana.

Il design italiano è inoltre protagonista nel CoDe – Costa Design Museum, primo museo realizzato su una nave da crociera. L’offerta di bordo propone: Solemio Spa; aree dedicate al divertimento, come Il Colosseo con schermi per spettacoli ad alto contenuto tecnologico; bar tematici, in collaborazione con grandi brand italiani; 16 ristoranti e aree “food experience”, tra cui la novità del ristorante dedicato alle famiglie con bambini.  Su Costa Smeralda saranno disponibili anche gli “Adagio Tour”, progetto nato dalla collaborazione con Aism (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) e Costa Crociere Foundation: escursioni di gruppo che permettono di visitare le destinazioni con ritmi più blandi e maggiore tempo a disposizione, particolarmente indicate per persone con disabilità motorie, genitori con bambini in passeggino, ospiti anziani.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *