Star Clippers, ecco i nuovi porti per le crociere dell’estate 2020

Star Clippers gioca d’anticipo e presenta l’intera programmazione per l’estate 2020 nel Mediterraneo e nel sud-est asiatico. La compagnia di navigazione annuncia le nuove mete e i nuovi scali, aprendo così le prenotazioni per gli itinerari 2020, con partenze previste tra aprile e ottobre dell’anno prossimo. Star Clippers annovera tre velieri che durante l’anno navigano nei Caraibi, nel Mediterraneo e nel sud-est asiatico e in primavera e autunno salpano per crociere transatlantiche.

La programmazione 2020 prevede l’itinerario dell’elegante 5 alberi Royal Clipper in diversi porti del Mediterraneo occidentale: tra questi, ci saranno Stintino in Sardegna e Propriano in Corsica, e anche Vis, Korcula e Zadar in Croazia. L’ammiraglia di Star Clipper ha una capienza massima di 227 passeggeri e proporrà altri itinerari nel Mediterraneo, da Venezia a Roma, toccando le terre di Slovenia, Croazia, Montenegro, Grecia con le sue isole e proponendo crociere lungo le coste italiane.

Star Flyer e Star Clipper, le due navi gemelle a quattro alberi della compagnia, passeranno l’estate 2020 rispettivamente nel Mediterraneo orientale e nel sud-est asiatico. Isola greche e Turchia per Star Flyer; arcipelaghi thailandesi, malesi e indonesiani per Star Clipper, che tra gli scali prevede tante spiagge incontaminate e isole paradisiache.

Il veliero sarà anche protagonista della più importante novità della programmazione della compagnia nel sud-est asiatico: il 4 alberi Star Clipper raggiungerà infatti per la prima volta la Cambogia, con nuovi scali e itinerari inediti. Come la crociera roundtrip di 11 notti con partenza da Ko Samui (Thailandia) che toccherà nuovi porti in Cambogia tra cui l’isola di Koh Rong, paradiso naturale con fitte foreste, circondato da 61 km di spiagge, e Sihanoukville, città costiera che presenta una serie quasi ininterrotta di spiagge.

Tra le esperienze facoltative di questo itinerario, i crocieristi potranno scegliere un’escursione facoltativa notturna che li porterà a visitare il complesso di templi di Angkor Wat, a Siem Reap.

“Abbiamo una clientela molto fedele e circa il 64% degli ospiti naviga con noi due o più volte. Fortunatamente siamo in grado di gettare l’ancora in porti inaccessibili alle grandi navi da crociera, permettendoci così di variare continuamente i nostri itinerari – dice Mikael Krafft, proprietario e presidente di Star Clippers – Le nuove destinazioni che abbiamo inserito nella programmazione per l’estate 2020 sembrano incuriosire molti passeggeri. Avendo già ricevuto numerose richieste di prenotazioni per il sud-est asiatico pensiamo che le disponibilità possano esaurirsi rapidamente”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *