Costa Toscana

Costa Toscana, taglio della prima lamiera per la nave gemella di Smeralda

Il 30 luglio scorso, nei cantieri Meyer di Turku in Finlandia, ha preso il via con il taglio della prima lamiera costruzione di Costa Toscana, la nuova unità green della flotta di Costa Crociere.

Si tratta della seconda di due navi gemelle che saranno alimentate, sia in porto sia in navigazione, a gas naturale liquefatto (lng), ovvero il combustibile fossile più pulito al mondo.

Per la prima delle due – Costa Smeralda – manca poco: la nave è attualmente nelle fasi finali di allestimento nel cantiere di Turku ed entrerà in servizio nell’ottobre 2019. Per Costa Toscana bisognerà invece aspettare il 2021.

L’utilizzo del gas naturale liquefatto è di fatto una svolta sul piano della minimizzazione dell’impatto ambientale. Il combustibile, eliminando quasi totalmente le emissioni di ossidi di zolfo (zero emissioni) e particolato (riduzione del 95-100%), sarà infatti in grado di migliorare la qualità dell’aria. Inoltre, permetterà di ridurre anche le emissioni di ossido di azoto (riduzione diretta dell’85%) e di Co2 (riduzione sino al 20%). Il gas sarà immagazzinato in appositi serbatoi a bordo delle navi e utilizzato per produrre l’energia necessaria alla navigazione e ai servizi di bordo, grazie a motori ibridi a doppia alimentazione. Costa Smeralda e Costa Toscana rientrano nel piano strategico di riduzione della carbon-footprint definito da Carnival Corporation e implementato da Costa Crociere.

«La propulsione a lng applicata alle navi da crociera è destinata a segnare un percorso di trasformazione, in quanto garantisce una riduzione dell’impatto ambientale senza compromettere gli aspetti di sicurezza – ha spiegato il direttore generale di Costa Crociere Neil Palomba – Costa Toscana e la gemella Costa Smeralda rappresentano una significativa innovazione a livello di prodotto, in cui l’ospitalità italiana resta baricentrica».

Con una stazza lorda di oltre 180mila tonnellate, Costa Smeralda e Costa Toscana avranno oltre 2.600 cabine ciascuna, molte delle quali con balcone, 11 ristoranti, 19 bar, una Spa e un Aqua Park con piscine, scivoli d’acqua e aree per i bambini più piccoli.

«Un cantiere moderno per navi moderne – ha detto Jan Meyer, ceo del cantiere Meyer di Turku – Entrambe queste due navi avranno un design bellissimo e molte caratteristiche interessanti e sono frutto di un lavoro di grande qualità e della miglior ingegneria industriale».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *