Doha Qatar

Destinazione Doha, le crociere negli Emirati fanno tappa in Qatar

Gli Emirati Arabi sono una destinazione sempre più richiesta. E se prima era Dubai ad attirare tutta l’attenzione, seguita in seconda battuta da Abu Dhabi, negli ultimi anni è cresciuto l’interesse anche per gli altri Paesi. Come il Qatar, con la sua capitale Doha, da decenni protagonista dello sport internazionale, ma fino a poco tempo fa meno famosa come porto e scalo per le grandi navi.

La destinazione però sta riservando sorprese e quest’anno le prospettive sono molto diverse. A ottobre la Boudicca, nave della compagnia Fred Olsen Cruises, al porto di Doha ha dato di fatto il via alla stagione crocieristica 2018/2019, che si concluderà ad aprile prossimo. È previsto circa il doppio delle navi da crociera rispetto allo stesso periodo del 2017/2018.

E, fa sapere il Qatar Tourism Authority – da poco trasformatosi in Qatar National Tourism Council (Qntc) – si tratta della prima stagione in cui ci sarà l’attracco simultaneo di grandi navi. Inoltre, delle 43 navi che si prevedono in arrivo al porto di Doha, sono 10 le navi da crociera che per la prima volta fanno scalo in Qatar.

Una novità simbolo del crescente interesse per gli Emirati Arabi Uniti e che aumenta le possibilità per i turisti offerte dalle compagnie di navigazione. Visto che la maggior parte degli scali sarà di grandi navi, la stagione in essere è destinata a essere la più importante finora in Qatar e si stimano 140mila visitatori sulle coste del Paese. Si tratta del triplo di quelli arrivati lo scorso anno.

Per quanto riguarda gli italiani, l’anno scorso in 4.538 hanno scelto di fare una crociera in Qatar. L’Italia è tra i tre principali mercati internazionali per il numero di crocieristi nell’Emirato nella stagione 2017/2018.

Già in questo mese, dicembre 2018, è previsto lo scalo a Doha delle navi Msc Splendida e Msc Lirica. Inoltre Qntc ha firmato un accordo con Costa Crociere per posizionare il Qatar nell’itinerario invernale della compagnia con offerte speciali per i passeggeri. Nell’accordo è previsto che la nave di lusso Costa Mediterranea faccia il suo primo scalo a Doha in questa stagione.

Entro la stagione 2019/2020 il Qatar prevede di accogliere 200mila crocieristi e sta progettando di trasformare Doha in porto di imbarco e sbarco. Ma i progetti del piccolo Emirato a sole sei ore di volo dall’Italia non finiscono qui: Qatar National Tourism Council ha firmato un memorandum d’intesa con il principale servizio di trasporti del Qatar, Mowasalat, per sviluppare ulteriormente i servizi per i crocieristi e garantire che la crescita del comparto sia supportata dal sistema logistico.

Gli obiettivi a livello turistico sono molto ambiziosi. Pochi giorni fa, a fine novembre, è partita la campagna di promozione globale Qatar. Qurated For You”, che raggiunge 15 mercati chiave e punta sulle esperienze tailor made. È un’azione che rientra nella strategia turistica avviata nel 2017 dal Paese del Golfo arabico. Infine, va ricordato che il Qatar ha semplificato la policy sui visti diventando di fatto il Paese più aperto del Medio Oriente e l’ottavo più aperto al mondo, secondo i dati diffusi di recente dall’Untwo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *