Costa Diadema Costa Crociere racconto viaggio

Ticketcrociere a bordo di Costa Diadema, il racconto di viaggio

Andrea, Jessica, Gianna e Camilla. Sono quattro degli agenti di Ticketcrociere questa settimana a bordo di Costa Diadema, la seconda delle navi della flotta di Costa Crociere a ripartire dall’Italia. La nave è salpata sabato 19 settembre da Genova per una crociera tutta italiana – che ha imbarcato solo passeggeri residenti in Italia – per toccare i porti di Civitavecchia/RomaNapoli, Palermo, Cagliari e La Spezia.

Un ritorno attesissimo per gli agenti di viaggi, ma soprattutto un modo – la crociera di una settimana nel Mediterraneo occidentale – per poter testare e verificare la nuova era di questi viaggi, tra test con tampone, procedure di sicurezza, escursioni protette e il divertimento di sempre.

Così da poterlo raccontare ai clienti, fornendo una lettura in prima persona di come si vive a bordo della nave oggi e di come funzionano le nuove escursioni. Una serie di informazioni e rassicurazioni sicuramente utili per chi sta pensando di intraprendere una crociera.

«È una vacanza rilassante, non ci sono mai code e quindi l’accesso a piscine, lettini, ascensori, è immediato – racconta Camilla – A partire dal tampone per imbarco obbligatorio per tutti i passeggeri, ci si sente molto sicuri a bordo. E lo stesso vale per le escursioni protette. Mi sento molto più sicura in crociera che se fossi andata in un villaggio, perché in quel caso, una volta uscita dalla struttura, non avrei avuto controllo sui contatti. I controlli non sono stressanti e credo che siamo al punto in cui l’umanità deve decidere se rinchiudersi in casa o tendere alla normalità imparando a rispettare le nuove regole».

Il tema delle escursioni è uno dei punti più importanti. «La mia più grande perplessità, prima di partire, erano le escursioni perché sono abituata a scendere da sola, non in gruppi organizzati – spiega Jessica – Ma mi sono dovuta ricredere: le guide sono molto competenti e professionali, i tour sono stati emozionanti e devo dire che il pacchetto PassPartTour con 5 escursioni a 100 euro totali invoglia molto».

Sanificazione e igienizzazione fanno il resto. «E poi c’è una pulizia estrema, di tutto: corrimano, pulsanti degli ascensori, lettini costantemente sanificati e spazzolati – spiega Gianna – L’igiene che già era un tratto distintivo delle navi è ulteriormente migliorata».

E il cibo? «La ristorazione è sempre di altissima qualità – sottolinea Andrea – Su questa nave non c’è il buffet servito e quindi colazione, pranzo e cena sono al ristorante. Il servizio al tavolo migliora giorno dopo giorno e insieme cresce il nostro entusiasmo. Per la sera, poi, per gli spettacoli c’è una gestione contingentata con ingressi limitati e programmazione ripetuta per dare la possibilità a tutti di assistervi. La qualità è la stessa e dal teatro si esce distanziati».

Intrattenimento, divertimento e relax assicurati. «Ci siamo goduti la Samsara su Costa Diadema, trattati da principi e principesse. Ci sono tra l’altro diverse promozioni per la spa che permettono di regalarsi qualche coccola in più – aggiunge Jessica – L’animazione non manca, così come le feste. Solo che si svolgono secondo le nuove regole, nel rispetto del distanziamento necessario».

E a proposito delle novità temporanee che potrebbero diventare best practice, «la reception adesso funziona con chiamata al telefono, e se la questione non si risolve così, si prende appuntamento. Quindi anche qui niente più code», concludono soddisfatti gli agenti di Ticketcrociere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *