Msc Europa Msc Crociere

Al via la costruzione di Msc Europa

Cerimonia del taglio della prima lamiera nei Chantiers de l’Atlantique a Saint Nazaire, in Francia, per Msc Europa, quella che sarà la prima nave a Gnl (gas naturale liquefatto) di Msc Crociere. La realizzazione di Msc Europa, la prima di categoria World Class, avverrà proprio nei cantieri francesi e i lavori dureranno circa due anni e mezzo. È previsto che la nave debutti a maggio 2022. Europa sarà un vero gigante del mare, con 205.700 tonnellate di stazza lorda e avrà 2.632 cabine, che saranno in grado di ospitare fino a 6.761 passeggeri.

Msc Europa è la prima di cinque navi a Gnl della flotta – ed è la prima nave a Gnl a essere costruita in Francia nei Chantiers de l’Atlantique. La World Class è il sesto prototipo di classe sviluppato da Msc Crociere, le cui navi si caratterizzano per architettura rivoluzionaria, con prestazioni ambientali e design ad alta efficienza energetica, inclusa una prua capace di migliorare ulteriormente la stabilità e offrire un comfort maggiore per gli ospiti.

Alla cerimonia del taglio della prima lamiera c’era il presidente esecutivo di Msc, Pierfrancesco Vago, che ha spiegato il progetto della nuova nave all’insegna della sostenibilità. «Msc Crociere ha assunto fin dall’inizio un forte impegno per ridurre al minimo l’impatto ambientale sia in mare che a terra grazie all’utilizzo di soluzioni innovative e a efficaci tecnologie di cui sono dotate le nostre navi – ha detto – Con ogni nuova nave miglioriamo le prestazioni ambientali e l’obiettivo è quello di avere una flotta a impatto zero».

La tecnologia ambientale di Msc Europa

Questa nave sarà in grado di ridurre del 20% le emissioni di Co2 e abbatterà i consumi. Grazie agli attacchi plug, potrà anche sfruttare le banchine elettrificate per azzerare le emissioni in porto.

In concomitanza con il taglio della lamiera di Msc Europa, Msc Crociere e Chantiers de l’Atlantique hanno presentato un progetto di ricerca e sviluppo innovativo chiamato PacBoat che si concentra sull’integrazione di una nuova tecnologia a celle a combustibile (fuel cell). Questo sistema produrrà elettricità e calore usando il Gnl. L’integrazione della tecnologia Sofc (Solid Oxide Fuel Cell) a bordo di una nave da crociera è una novità di livello mondiale.

Questa tecnologia opera a temperature molto elevate (750 °C) ed è più efficiente per le applicazioni marine rispetto a quelle a idrogeno a bassa temperatura (Proton Exchange Membrane Fuel Cell, Pemfc) utilizzate ad esempio nel settore automobilistico. Questa soluzione Sofc alimentata a Gnl ridurrebbe l’emissione di gas serra di circa il 30% rispetto a un motore Gnl convenzionale, senza emissione di ossidi di azoto, ossidi di zolfo o polveri sottili.

Articoli correlati

One thought on “Al via la costruzione di Msc Europa

  1. bellissima, Ha le sembianze, al primo impatto, di un sottomarino. Dà molta sicurezza. Molto elegante. Se si presenta così all’esterno chissà come sarà all’interno………..magnifica a dir poco. Speriamo che arrivi presto il 2022.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *