MSC Seaside

Clia, record crociere: verso i 30 milioni di passeggeri

Il mondo delle crociere mette a segno un record dopo l’altro; sono arrivati anche i numeri ufficiali della Clia – Cruise Line International Association – ad attestare l’ottimo stato di salute del comparto a livello mondiale.

Clia numeri 2018 passeggeri crociereL’associazione che rappresenta le compagnie crocieristiche di tutto il mondo ha dichiarato che nel 2018 è stata raggiunta la cifra record di  28,5 milioni di passeggeri nel mondo, con una crescita del 7% rispetto all’anno precedente.

Per il 2019 le previsioni vanno verso quello che sarebbe il nuovo primato, ovvero il raggiungimento di quota 30 milioni entro fine anno (come era stato anticipato a dicembre scorso). La Clia prevede inoltre che si possa arrivare a 40 milioni di passeggeri nel 2028. Ogni anno sta facendo segnare un nuovo record, segno di una crescita costante del settore delle crociere.

L’Europa ricopre un ruolo centrale, con 7,17 milioni di crocieristi nel 2018, una crescita del 3,3% rispetto al 2017. Di questi, più di 4 milioni salgono a bordo di navi che solcano il Mediterraneo. In particolare spicca la crescita del Mediterraneo orientale, con un +8,5% che ha portato a raggiungere i 746mila passeggeri. Sono numeri che indicano un ritorno di fiducia verso un’area che dipende molto dall’Italia e da Venezia, che come homeport raccoglie quasi tutto il traffico dell’Adriatico e il 60% di quello orientale.

Altre aree in cui si registra una crescita interessante dei flussi di crocieristi sono le Canarie (+9,6%) e il Baltico (+9%). Crescita stabile – dell’1,2%  – per il Mediterraneo centrale e occidentale, che restano le destinazioni più gettonate in Europa con un totale di 2,27 milioni di passeggeri. Infine il Nord Europa registra un significativo +4,8% e 1,43 milioni complessivi di crocieristi.

Se si considera che il settore delle crociere oggi rappresenta circa il 2% degli 1,4 miliardi di turisti che viaggiano nel mondo ogni anno, è lecito aspettarsi che abbia degli ulteriori margini di crescita importanti. E in effetti, è un tipo di turismo nato da poco più di tre decenni e già passato da 3 a quasi 30 milioni di passeggeri all’anno.

“Non sorprende che il trend del turismo crocieristico sia parallelo alla crescita di quello internazionale. Le crociere rendono più accessibili a tutti i viaggi nel mondo, come dimostra il record di passeggeri registrato nel 2018 – spiega Kelly Craighead, presidente e ad di Clia – Grazie a un rinnovato interesse nel Mediterraneo e alle nuove offerte, in particolare quelle per i viaggi di avventura, i turisti sono attratti dalle crociere come mai è successo in passato”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *