Crociere, 25 nuove navi tra grandi e medie nel 2019 

Non sembra conoscere battute d’arresto l’avanzata del settore crocieristico in Italia e nel mondo. In termini di passeggeri e in termini di navi in costruzione. E se la Clia (associazione mondiale dell’industria crocieristica) ha annunciato il record di persone nelle proiezioni di fine 2018 parlando di 30 milioni di crocieristi quest’anno, il numero delle navi in consegna nel 2019 è il primato successivo. Le nuove unità in consegna infatti sono 25, cifra finora mai raggiunta in un anno.

Di queste, 11 navi da crociera superano le 40mila tonnellate di stazza lorda (tsl) e segnano un incremento complessivo di oltre 42mila letti bassi, contro i +34mila del 2018 rispetto all’anno precedente. Alle grandi navi se ne aggiungono altre 14 più piccole, sempre per passeggeri, del ramo expedition.

Gennaio e febbraio hanno visto l’esordio di due grandi navi: Tui Cruises ha preso in consegna Mein Schiff 2 (111mila tonnellate), costruita da Meyer Turku; poi è arrivata Viking Jupiter (47mila tsl) sesta nave della classe Odin commissionata da Viking Ocean Cruises e realizzata da Fincantieri.

L’Italia gioca un ruolo cruciale in questa avanzata nel settore, a partire da Fincantieri che costruisce 9 delle 25 unità da crociera di quest’anno. Alla corsa verso il traguardo per le grandi navi contribuiscono in maniera determinante anche Costa Crociere e Msc Crociere, che nel 2019 ampliano la flotta con due navi ciascuna. Le due compagnie trainano anche l’incremento di posti letto (Msc +9.388, Costa +9.120).

Il 1° marzo c’è il battesimo di Costa Venezia a Trieste (135mila tsl di stazza), realizzata da Fincantieri per il mercato cinese; il 2 marzo a Southampton battesimo per Msc Bellissima (171mila tsl) costruita da Stx France (Chantiers de l’Atlantique).

In autunno le altre due consegne: il 3 novembre a Savona varo di Costa Smeralda, la nave più grande del 2019 (183mila tonnellate di stazza e capacità di 5.224 passeggeri) e sarà alimentata con il gnl (gas naturale liquefatto) in navigazione. Ad Amburgo arriva invece debutto il 9 novembre di Msc Grandiosa (181mila tsl), della classe Meraviglia plus.

Altre grandi unità in consegna sono: Spectrum of the Seas (170mila tonnellate) per Royal Caribbean International; Spirit of Discovery (58mila tsl), nave extralusso per Saga Cruises.

E ancora, tre unità per i Caraibi: Sky Princess (143mila tsl) per Princess Cruises e Carnival Panorama (133mila tsl) per Carnival Cruise Line, costruite da Fincantieri; Norwegian Encore (169mila tsl) di Norwegian Cruise Line costruita da Meyer Werft.

Le 14 navi da crociera più piccole pronte quest’anno sono invece: Hanseatic Nature e Hanseatic Inspiration per Hapag-Lloyd Cruises; Coral Adventurer per Coral Expeditions; World Explorer per Mystic Cruises; Scenic Eclipse per Scenic; Celebrity Fiora per Celebrity Cruises; Hondius per Oceanwide Expeditions; Le Bouganville e Le Dumont D’Urville per Ponant; Roald Amundsen per Hurtigruten; Greg Mortimer per Aurora Expeditions/SunStone; Magellan Explorer per Antarctica21; Azora per Ritz-Carlton Yacht Collection e Flying Clipper per Star Clippers.

Anche per le navi non ancora consegnate sono aperte le prenotazioni: l’agenzia online Ticketcrociere è in grado di fornire tutte le informazioni necessarie, a partire dagli itinerari proposti, a chi sceglie di prenotare la propria crociera su una delle nuove navi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *